Scrivere
il proprio futuro
lavorativo

apprendistato Cim&Form

Il contratto di apprendistato

La formazione professionale è fondamentale per ogni lavoratore in quanto permette di aggiornare ed ampliare le proprie competenze. Il contratto di apprendistato attribuisce a tale formazione un ruolo ancora più importante permettendo ai giovani di sviluppare una cultura del lavoro e acquisire e aggiornare le proprie capacità professionali.
Lo scopo dell’apprendistato, la cui durata va dai 6 ai 36 mesi, è di formare il giovane ad un “mestiere”. Il contratto, infatti, è composto da una Lettera di assunzione e da un Piano Formativo individuale, che definisce il percorso formativo dell’apprendista.
Il contratto è disciplinato dal Decreto Legislativo n. 81/2015 secondo il quale è una forma di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani.

Prevede tre diverse tipologie:

  1. l’apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, utilizzabile in tutti i settori merceologici e rivolto a giovani dai 15 ai 25 anni. Non può avere durata superiore ai tre anni e serve per assolvere all’obbligo scolastico;
  2. l’apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere, anche questo utilizzato in tutti i settori merceologici, ha l’obiettivo di trasmettere competenze professionali all’apprendista al fine di acquisire una qualifica. Può essere applicato ai giovani tra i 18 e i 29 anni, età che si abbassa a 17 se l’apprendista possiede già una qualifica professionale. Per la durata di questa tipologia si fa riferimento agli accordi interconfederali o ai contratti collettivi nazionali;
  3. l’apprendistato di alta formazione e di ricerca, è rivolto ai giovani dai 18 ai 29 anni ed ha l’obiettivo di conseguire il diploma di istruzione superiore, la laurea, un dottorato di ricerca, una specializzazione tecnica di livello superiore o il praticantato nell’ambito di mestieri con un proprio ordine professionale. La durata di questa tipologia è decisa dagli accordi delle Università delle singole Regioni.

Dal punto di vista dell’apprendista è un contratto che:

  • consente la miglior forma di ingresso nel mondo del lavoro;
  • permette le medesime tutele di un contratto di subordinazione a tempo indeterminato ( ferie, malattia e par pagati ma anche la subordinazione);
  • garantisce la formazione continua sia in aula che on the job;
  • offre al termine del periodo dell’apprendistato, un profilo definito e riconosciuto sia internamente all’azienda che esternamente.

Dal punto di vista dell’azienda è un contratto che:

  • consente sgravi fiscali sulla contribuzione dell’apprendista;
  • permette di sotto inquadrare l’apprendista sino a due livelli, rispetto a quanto previsto da contratto;
  • approccia risorse giovani, motivate, a basso costo sulle quali è possibile costruire competenze “ad hoc”.

FORMARE GLI APPRENDISTI:

CIM & FORM si pone a servizio delle imprese e dei giovani attraverso:

  • la consulenza e l’assistenza nella redazione e nella gestione del piano formativo previsto dal contratto per descrivere il percorso formativo del singolo apprendista coerente con il profilo professionale;
  • l’organizzazione di corsi per permettere gli apprendisti di assolvere l’obbligo formativo previsto dal contratto.

Con l’assunzione del lavoratore in apprendistato professionalizzante l’azienda è tenuta ad assolvere una serie di obblighi formativi.
CIM & FORM si pone al servizio delle aziende offrendo servizi di formazione e di assistenza alle aziende interessate nella redazione e nella gestione del piano formativo, documento che descrive in termini di obiettivi il percorso formativo del singolo apprendista coerente con il suo profilo professionale e le modalità di erogazione di tutta la formazione.
Il servizio include: incontro in azienda o presso la sede CIM & FORM, analisi del processo in cui l’apprendista è inserito, del ruolo e della mansione dell’apprendista, predisposizione per ciascun apprendista del piano formativo personalizzato in base alle necessità interne dell’azienda e al ruolo del lavoratore interessato, pianificazione e calendarizzazione delle attività fino al raggiungimento del monte ore annue richiesto.
CIM & FORM offre inoltre un servizio di monitoraggio della corretta registrazione delle attività formative.
La normativa prevede sia un’attività di formazione trasversale che un’attività di formazione professionalizzante, oltre alla stesura di un piano formativo personalizzato per ciascun nuovo apprendista.
La formazione trasversale deve essere svolta esternamente all’azienda, presso un ente accreditato con finanziamento della Regione Veneto (come CIM & FORM), per un numero di ore da definirsi in base al titolo di studio dell’apprendista. Entro 30 giorni dall’assunzione, l’azienda ha infatti l’obbligo di iscrivere, tramite il portale cliclavoroveneto.it, gli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante al catalogo regionale della formazione esterna trasversale.

Per ulteriori informazioni:

Chiara Zanetti – tel. 045 8099407 – mail: c.zanetti@confidustria.vr.it

Chiara Zanetti
tel. 045 8099407
mail: c.zanetti@confidustria.vr.it

Chiudi il menu
icona Cim & Form
Iscrizione Newsletter
X